• 04/09/2020

La forfora è un comune disturbo del cuoio capelluto che colpisce la maggior parte della popolazione, con prevalenza nel sesso maschile per fattori ormonali. Sebbene possa manifestarsi a qualsiasi età, in genere, si presenta durante l’età prepuberale e in quella adulta.

La forfora si manifesta come scaglie di pelle morta che si staccano dal cuoio capelluto e si depositano su capelli e spalle. Questa desquamazione può essere fastidiosa ed è spesso accompagnata da arrossamento della cute e sensazione di prurito.

Oltre ai disturbi sopra descritti, la forfora può anche causare problemi di scarsa autostima; la desquamazione, spesso visibile su capelli e spalle, può infatti dare impressione di cattiva igiene personale, causare disagio e influenzare le relazioni sociali.

Con Nizoral Shampoo, la forfora può essere trattata.

Le cause della forfora.

La forfora può avere molteplici cause scatenanti ed esistono diversi fattori che possono influenzarne l’insorgenza, sia ambientali che psicologici. Talvolta, è possibile che più cause e più fattori predisponenti si presentino contemporaneamente.

Una delle principali cause alla base di tale condizione è riconosciuta nell’eccessiva proliferazione di un fungo del genere Malassezia: Malassezia furfur. La Malassezia Furfur è un lievito normalmente presente nella microflora della pelle dell’uomo; in alcune occasioni, questo microrganismo può moltiplicarsi eccessivamente, causando infiammazione a livello cutaneo, desquamazione e prurito.

Stress, cattiva alimentazione, condizioni meteorologiche particolarmente rigide, naturale secchezza del cuoio capelluto, frequenti lavaggi dei capelli, eccessiva produzione di sebo e utilizzo di prodotti cosmetici di bassa qualità o particolarmente irritanti sono tutti fattori che possono favorire l’insorgenza della forfora.

A questo elenco vanno poi aggiunte anche alcune malattie della pelle, riconosciute a loro volta come condizioni predisponenti al manifestarsi della forfora:

Dermatite seborroica del cuoio capelluto: è una malattia infiammatoria della cute molto comune, associata ad arrossamento della zona interessata, chiazze eritematose, prurito e irritazione.

Psoriasi: è una malattia infiammatoria cronica della pelle che si manifesta con aree ispessite (placche eritematose) ricoperte da squame di colorito grigio-argenteo che, in alcuni casi, possono dare prurito. In genere, le placche sono localizzate a livello dei gomiti, delle ginocchia, del cuoio capelluto, del viso, delle mani e dei piedi. Le cause di questa patologia non sono ancora completamente note, ma viene considerata una malattia immuno-mediata, genetica che può essere influenzata e scatenata da diversi fattori ambientali, quali stress, farmaci, traumi e alcune infezioni.

Dermatite da contatto: è un'infiammazione della pelle scatenata dall'interazione con sostanze in grado di causare allergia o irritazione. Nel caso in cui la zona interessata sia il cuoio capelluto, la dermatite da contatto può essere associata all’utilizzo di prodotti chimici per trattare i capelli, come gel, lacche, spray e coloranti.

Leggi il seguente articolo, per saperne di più sulle cause della forfora.La forfora può avere molteplici cause scatenanti ed esistono diversi fattori che possono influenzarne l’insorgenza, sia ambientali che psicologici. Talvolta, è possibile che più cause e più fattori predisponenti si presentino contemporaneamente.
Una delle principali cause alla base di tale condizione è riconosciuta nell’eccessiva proliferazione di un fungo del genere Malassezia: Malassezia furfur. La Malassezia Furfur è un lievito normalmente presente nella microflora della pelle dell’uomo; in alcune occasioni, questo microrganismo può moltiplicarsi eccessivamente, causando infiammazione a livello cutaneo, desquamazione e prurito.
Stress, cattiva alimentazione, condizioni meteorologiche particolarmente rigide, naturale secchezza del cuoio capelluto, frequenti lavaggi dei capelli, eccessiva produzione di sebo e utilizzo di prodotti cosmetici di bassa qualità o particolarmente irritanti sono tutti fattori che possono favorire l’insorgenza della forfora.
A questo elenco vanno poi aggiunte anche alcune malattie della pelle, riconosciute a loro volta come condizioni predisponenti al manifestarsi della forfora:
Dermatite seborroica del cuoio capelluto: è una malattia infiammatoria della cute molto comune, associata ad arrossamento della zona interessata, chiazze eritematose, prurito e irritazione.
Psoriasi: è una malattia infiammatoria cronica della pelle che si manifesta con aree ispessite (placche eritematose) ricoperte da squame di colorito grigio-argenteo che, in alcuni casi, possono dare prurito. In genere, le placche sono localizzate a livello dei gomiti, delle ginocchia, del cuoio capelluto, del viso, delle mani e dei piedi. Le cause di questa patologia non sono ancora completamente note, ma viene considerata una malattia immuno-mediata, genetica che può essere influenzata e scatenata da diversi fattori ambientali, quali stress, farmaci, traumi e alcune infezioni.
Dermatite da contatto: è un'infiammazione della pelle scatenata dall'interazione con sostanze in grado di causare allergia o irritazione. Nel caso in cui la zona interessata sia il cuoio capelluto, la dermatite da contatto può essere associata all’utilizzo di prodotti chimici per trattare i capelli, come gel, lacche, spray e coloranti.
Leggi il seguente articolo, per saperne di più sulle cause della forfora.

 

Forfora secca e forfora grassa: le differenze.

A seconda delle caratteristiche con cui si presenta, la forfora può essere distinta in forfora secca e grassa.

La prima si manifesta con piccole scaglie di pelle bianco-grigiastra che si depositano sulle spalle e sul colletto degli abiti. La forfora secca è più comune ed è spesso associata a fattori meteorologici, come l’esposizione ad un clima freddo, e a fattori individuali, come la pelle secca e disidratata.

La forfora grassa, invece, si contraddistingue per la presenza di grosse scaglie giallastre, localizzate soprattutto sul cuoio capelluto. La sua comparsa è la conseguenza di un’eccessiva produzione di sebo, che porta alla formazione di squame spesse, appiccicose e difficilmente eliminabili perché ancorate alla cute.

 

Rimedi per la forfora.

Come già approfondito nel nostro articolo sui rimedi contro la forfora, oggi sono disponibili molti prodotti per trattare questo disturbo. Sul mercato sono infatti presenti diversi shampoo a base di principi attivi antiforfora tra questi i prodotti come Nizoral a base di ketoconazolo.

Nizoral Shampoo, a base di ketoconazolo, è in grado di combattere la forfora inibendo il fungo che la causa e di alleviare i sintomi ad essa associata, quali prurito e desquamazione.

In generale, si raccomanda di alternare l’utilizzo dei prodotti antiforfora con gli shampoo tradizionali non medicati, soprattutto se lo stile di vita del paziente richiede lavaggi frequenti dei capelli.

 

Autorizzazione del 23/07/2020.

articoli Correlati
15.01.2019
Perché compare la forfora?

La forfora è un disturbo del cuoio capelluto e si manifesta con scaglie spesso oleose, di colore bianco, giallastro o grigio.

MOSTRA ALTRI

18.01.2019
Cuoio capelluto: come prendersene cura

Metti in pratica alcuni consigli per mantenere il cuoio capelluto in salute e per prevenire lo sviluppo della forfora

MOSTRA ALTRI

22.01.2019
Forfora: cause e rimedi

I capelli hanno un ruolo importante nell'aspetto di ogni persona e avere problemi di forfora può condizionare diversi aspetti della vita quo…

MOSTRA ALTRI

24.01.2019
Come combattere la forfora

La forfora è un disturbo del cuoio capelluto e dei capelli che può causare problemi di autostima e influenzare la vita quotidiana

MOSTRA ALTRI

04.09.2020
Nizoral Funziona?

Nizoral shampoo può rappresentare un rimedio per la forfora perché è in grado di combattere direttamente il fungo che la causa.

MOSTRA ALTRI

04.09.2020
Forfora secca o grassa?

In questo articolo vogliamo aiutarvi a distinguere tra le due tipologie di forfora, secca o grassa, che possono interessare il cuoio capellu…

MOSTRA ALTRI

04.09.2020
Dermatite Seborroica del cuoio capelluto

La dermatite seborroica è una condizione infiammatoria cronica della pelle, caratterizzata da desquamazione e chiazze eritematose scarsament…

MOSTRA ALTRI