• 04/09/2020

 

La dermatite seborroica è una patologia infiammatoria della pelle, caratterizzata dallo sviluppo di macchie eritematose con squame grigio-gialle che si manifestano più spesso su viso, cuoio capelluto, torace e dorso. Quando si presenta in forma più lieve e colpisce soltanto il cuoio capelluto, viene denominata forfora. La forfora è prevalentemente caratterizzata da desquamazione del cuoio capelluto e prurito; si manifesta con scaglie di colore bianco, giallastro o grigio, distribuite sui capelli o sul cuoio capelluto, che possono staccarsi e depositarsi sulle spalle (per approfondire l’argomento leggi il nostro articolo, Cos’è la forfora?). L'entità del coinvolgimento, così come la gravità dei sintomi, sono fattori da considerare per scegliere il trattamento più adatto.

Le stime della prevalenza della dermatite seborroica sono limitate dall'assenza di criteri diagnostici convalidati e di un’univoca scala di valutazione della gravità; tuttavia, la dermatite seborroica viene oggi considerata una delle patologie cutanee più comuni. L’incidenza di tale disturbo sembra essere maggiore nel corso dei primi tre mesi di vita, durante la pubertà e in età adulta (nella terza e quarta decade). Essa si manifesta più comunemente e in forma leggermente più severa nel sesso maschile e sembra essere più rara nella popolazione africana. Spesso è associata a condizioni patologiche di tipo neurologico o di immunodepressione.

Dermatite seborroica: cause

La dermatite seborroica è una condizione infiammatoria cronica della pelle, caratterizzata da desquamazione e chiazze eritematose scarsamente definite. Può essere associata a prurito e colpisce principalmente le aree che, in genere, sono più ricche di sebo, come il cuoio capelluto, il viso, la parte superiore del torace e la schiena. Sebbene la sua patogenesi non sia stata completamente chiarita, alcuni sostengono che tale condizione derivi dalla colonizzazione della pelle da parte di specie appartenenti al genere Malassezia e, in particolare, del fungo Malassezia Furfur. Questo fungo della pelle è normalmente presente nella flora cutanea umana. La dermatite seborroica può insorgere a causa dell’iperproliferazione della Malassezia Furfur e del conseguente instaurarsi di un processo infiammatorio.

La diagnosi è generalmente di tipo clinico e si basa sulla presenza di lesioni caratteristiche e sulla storia clinica del paziente. Le condizioni patologiche che possono essere più comunemente confuse con la dermatite seborroica del cuoio capelluto sono la psoriasi, la dermatite atopica e da contatto, l'eritrasma e, nei bambini, la tinea capitis. Inoltre, a causa delle somiglianze nella distribuzione, la dermatite seborroica può essere facilmente confusa con la rosacea.

Dermatite seborroica: i rimedi

Esistono diversi opzioni di trattamento per la dermatite seborroica. Le terapie a disposizione agiscono generalmente inibendo la colonizzazione della pelle da parte dei lieviti, riducendo il prurito e l'eritema, controllando la desquamazione e la formazione di croste e riducendo l'infiammazione. I trattamenti più comuni consistono in agenti antifungini, corticosteroidi, immunomodulatori e cheratolitici.

Tutte queste informazioni sono a titolo consultivo, consigliamo di rivolgersi al vostro medico o dermatologo di fiducia prima di procedere ad un qualsiasi uso di medicinali.

Shampoo per dermatite seborroica

Nizoral Shampoo antiforfora può rappresentare un rimedio per trattare la dermatite seborroica localizzata e la forfora.

Il suo principio attivo, ketoconazolo, è un agente antifungino dotato di potente attività antimicotica. Esso è in grado non soltanto di alleviare i sintomi associati alla dermatite seborroica localizzata e alla forfora, come desquamazione e prurito, ma anche di combattere il fungo che le causa.

Per trattare la forfora e la dermatite seborroica localizzata, puoi usare Nizoral Shampoo 2 volte alla settimana per un periodo di 2-4 settimane.

 

Autorizzazione del 23/07/2020.

articoli Correlati
15.01.2019
Perché compare la forfora?

La forfora è un disturbo del cuoio capelluto e si manifesta con scaglie spesso oleose, di colore bianco, giallastro o grigio.

MOSTRA ALTRI

18.01.2019
Cuoio capelluto: come prendersene cura

Metti in pratica alcuni consigli per mantenere il cuoio capelluto in salute e per prevenire lo sviluppo della forfora

MOSTRA ALTRI

22.01.2019
Forfora: cause e rimedi

I capelli hanno un ruolo importante nell'aspetto di ogni persona e avere problemi di forfora può condizionare diversi aspetti della vita quo…

MOSTRA ALTRI

24.01.2019
Come combattere la forfora

La forfora è un disturbo del cuoio capelluto e dei capelli che può causare problemi di autostima e influenzare la vita quotidiana

MOSTRA ALTRI

04.09.2020
Come eliminare la forfora

Scopriamo insieme nel nostro articolo, che cos'è la forfora, come si manifesta e come eliminarla efficacemente.

MOSTRA ALTRI

04.09.2020
Nizoral Funziona?

Nizoral shampoo può rappresentare un rimedio per la forfora perché è in grado di combattere direttamente il fungo che la causa.

MOSTRA ALTRI

04.09.2020
Forfora secca o grassa?

In questo articolo vogliamo aiutarvi a distinguere tra le due tipologie di forfora, secca o grassa, che possono interessare il cuoio capellu…

MOSTRA ALTRI